Regole generali per comporre un menù a colesterolo controllato

Chi volesse comporre un proprio menù può effettuare il calcolo del colesterolo utilizzando i dati riportati nelle singole ricette e facendo capo alle tabelle degli alimenti per le ricette personali;nella composizione dei menù nell'arco della settimana tenere conto della frequenza d'uso degli alimenti consigliata nella specifica rubrica;

  • non devono essere assunti più di 150-300 mg. di colesterolo al giorno e che oltre che alla quantit occorre fare attenzione alla sua "qualit ". Come detto a proposito delle varie categorie di alimenti il colesterolo contenuto nei grassi della carne e degli insaccati e dei latticini non provenienti da latte scremato è del tipo "cattivo" (grassi saturi) mentre quello dei pesci (specie del pesce azzurro) è del tipo "buono" (grassi insaturi);
  • è necessario essere molto cauti nell'uso di dolci acquistati dal mercato. Spesso sono delle "bombe di colesterolo", e non di quello "buono", per il loro contenuto di uova, panna, grassi animali, grassi vegetali idrogenati etc.; lo stesso discorso vale, naturalmente, anche per i dolci casalinghi quando sono confezionati con abbondanza di alimenti "proibiti" (uova, panna, burro, etc.);
  • è buona norma, prima di acquistare dei cibi, esaminare con attenzione la loro composizione evitando non solo quelli chiaramente controindicati ma anche quelli generici ed evasivi che spesso hanno qualcosa da nascondere;
  • i fritti, se fatti usando un buon olio di oliva, sono consentiti……. ma senza esagerare
vai al Ricettario
vai al rubrica cucina veloce
scrivi a Luciana curatrice del sito e del ricettario!